Manuale di pulizie di un monaco buddhista

Mantenere pulita e in ordine la tua casa ti stressa? Credi di non avere tempo? Prova a farlo con un atteggiamento Zen!
Scopri i consigli di Kärcher e dell'esperta di pulizie domestiche Urte Paaßen - tratti dal libro Manuale di pulizie di un monaco buddhista, di Keisuke Matsumoto - per affrontare la pulizia in modo rilassato e piacevole!

zen

Urte

Pulizie con un tocco Zen

Le pulizie sono indiscutibilmente uno di quei compiti che suscitano opinioni ed emozioni opposte: c'è chi le fa molto volentieri e chi, invece, ne farebbe volentieri a meno! Tuttavia, secondo lo studio Kärcher di quest'anno, le persone di tutto il mondo dedicano ogni giorno più di 20 minuti alla pulizia della propria casa. In totale sono due ore e quaranta minuti a settimana.

L'autore Shoukei Matsumoto, nel suo libro Manuale di pulizie di un monaco buddhista, fa un appello per avvicinarsi a questo argomento poco amato adottando una prospettiva diversa, al fine di riconoscere il potere meditativo insito nella pulizia. Matsumoto afferma con enfasi: «una maggiore concentrazione nella pulizia può arricchire la nostra vita».

Com'è possibile e come funziona? Kärcher e la specialista della pulizie domestica Urte Paaßen* eseguono un controllo pratico e ci forniscono alcuni consigli.

 

 *Dopo aver completato i suoi studi in biologia, la 54enne Urte Paaßen si è fatta strada nell'economia domestica. Oggi lavora come specialista in economia domestica. È affascinata dalla diversità e dall'ampiezza delle conoscenze richieste per il suo lavoro. Nel 2010, ha lanciato la piattaforma Internet "Knowledge about home economics", nella quale descrive aspetti dell'economia domestica in modo illustrativo. Un'area importante riguarda la pulizia e la manutenzione.


Consigli per una pulizia Zen

Importante: riordinare non è lo stesso che pulire. Se il pavimento deve essere liberato da montagne di vestiti o l'armadio della TV deve essere ripulito prima di passare l'aspirapolvere o lo straccio, si perde tempo prezioso. Ecco perché tutte le cose in casa hanno bisogno di un posto fisso dove poterle riporre dopo l'uso. Le cose che vengono usate frequentemente dovrebbero essere sempre a portata di mano, non riposte nel ripiano più alto dell'armadio. Ci rendiamo conto che tutto questo ha senso, ma perché spesso non lo facciamo? Per Shoukei Matsumoto, la causa risiede in una gestione poco attenta delle cose

Il significato concreto di questa affermazione è spiegato dalla maestra di pulizie Urte Paaßen: «chi possiede solo cose che apprezza davvero, le tratta con cura. Liberatevi delle cose che spostate solo da un posto all'altro senza mai usarle veramente. Questo rende il riordino più facile e alla fine riduce la quantità di tempo che passiamo a pulire». 

Quando torniamo a casa dopo una lunga giornata di lavoro e troviamo piatti non lavati, briciole sul pavimento o macchie di dentifricio sullo specchio, vorremmo poter chiudere gli occhi per ignorare lo sporco e la sporcizia. Secondo Shoukei Matsumoto, questo è il momento giusto per rilassarsi e staccare dallo stress della vita quotidiana: sfruttare il tempo dedicato alla pulizia di routine per riflettere su se stessi e sulla giornata.

In tempi di smart working, questo vale anche per il riordino della scrivania. Secondo la maestra di pulizie Urte Paaßen: «istemare la scrivania dopo il lavoro ci rilassa e ci permette di finire la giornata sapendo che possiamo iniziare la mattina dopo pieni di energia in un ambiente pulito e ordinato».

Secondo il monaco Shoukei Matsumoto la pulizia è un lavoro di squadra. Chi vive insieme dovrebbe anche pulire insieme: in questo modo tutti i membri della squadra o della famiglia saranno responsabili della pulizia e dell'ordine. Un piano di pulizia a rotazione che stabilisca i compiti, li distribuisca equamente e in modo mutevole aiuterà ad evitare i conflitti quotidiani. Un altro aspetto utile in questa direzione è la pazienza: anche se una persona pulisce più velocemente e accuratamente degli altri, bisogna dare a tutti la possibilità di svolgere alcuni compiti, perchè la puzia è questione di pratica. 

«Un lavoro ben fatto insieme è molto soddisfacente, ti rende orgoglioso e ti motiva anche: ottimi presupposti per gli altri compiti di pulizia che possono presentarsi», aggiunge l'esperta Urte Paaßen.


Potrebbe interessarti:

steam cleaning in the living room

Pulizia con il vapore

I pulitori a vapore rimuovono lo sporco più ostinato in modo rapido e semplice e senza sostanze chimiche. Assicurano la pulizia in tutta la casa nel modo più naturale, rendendoli una vera alternativa ai metodi convenzionali di pulizia. In bagno, in cucina o in soggiorno, possono essere utilizzati per un'ampia varietà di usi. Cosa potrebbe esserci di più naturale che usare la potenza del vapore per lavori di pulizia grandi e piccoli in casa?

> Scopri di più

window cleaning with a window vac

Casa pulita con animali domestici

Gli animali domestici portano vitalità tra le mura domestiche, ma anche una certa quantità di sporco. Può capitare che il tuo cane sporchi di fango il pavimento appena lavato, che il tuo gatto versi del cibo vicino alla sua ciotola.

> Scopri di più

dust and dirt in your home

Contro lo sporco e la polvere

Ci siamo abituati: hai appena spolverato, e c'è un nuovo strato di polvere su mobili e pavimenti. E così il lavoro ricomincia da capo. Può essere frustrante. Non c'è da meravigliarsi che non sia entusiasmante fare le pulizie. Ecco alcuni consigli per tenersi sempre aggiornati.

> Scopri di più