Questo sito utilizza cookies

Questo sito utilizza i cookies. I cookies ci aiutano a far funzionare meglio il sito e le pagine in esso impostate. Si possono cancellare e bloccare i cookies di questo sito, ma così facendo alcune parti del sito non funzioneranno. Per saperne di più sui cookie, visita policy sulla privacy.

Loading

RESPONSABILITA’ CULTURALE, TUTELA DELL’AMBIENTE E RESPONSABILITA’ SOCIALE

Qual'è la caratteristica più importante di un’azienda che si definisce parte attiva ed integrante della comunità? Il sostegno per le iniziative culturali? La tutela dell’ambiente? Donazioni di denaro o di prodotti a chi ne ha bisogno? Per Kärcher essere parte attiva ed integrante della società significa prendersi le responsabilità che questo ruolo comporta: Kärcher vuole rendere il mondo un posto vivibile per quante più persone possibile.

KNG_head

Kärcher per la Cultura

Idropulitrici al servizio dei Monumenti storici

Kärcher ha messo a disposizione macchinari e competenze per restaurare l’esterno della cattedrale di Aachen in collaborazione con la commissione tedesca dell’UNESCO. Questo è l’ultimo dei più di 100 Monumental Cleaning che Kärcher ha portato a termine negli ultimi 35 anni in tutto il mondo.

 

Insieme facciamo bello il mondo

Sui ponteggi all’esterno della cattedrale di Aachen c’è la squadra Kärcher di addetti che, protetti da tute, occhiali e cuffie antinfortunistici, e avvolti da una sottile nebbiolina, lavora con idropulitrici a caldo per rimuovere muschio, licheni, funghi alghe, sterco di volatile e patina da smog dai muri della cappella di San Carlo e Sant’Uberto. “Per fare in modo che anche le generazioni future possano ammirare la bellezza di questo monumento, dobbiamo eliminare lo sporco con un metodo ecologico che non intacchi il materiale sottostante,” afferma Nick Heyden, lo specialista Kärcher in loco, e che era direttore tecnico dei lavori alla cattedrale.

In un secondo passaggio, la stessa squadra userà la pistola sabbiante in bassa pressione. “Sabbiare la superficie in bassa pressione è un ottimo metodo per rimuovere la crosta di sporco che si forma sulle facciate in pietra,” continua Nick Heyden. “Le facciate gotiche delle cappelle della cattedrale sono molto intricate e lavorate perciò questo metodo risulta il migliore ed il più efficiente.” Prima che i lavori si possano dire conclusi manca ancora un ultimo passaggio che è stato effettuato nel luglio del 2015: l’aspirazione dei residui di sabbiante con un aspiratore solidi liquidi. Il materiale aspirato è stato poi smaltito adeguatamente.

“Siamo sempre molto lieti di mettere a disposizione il nostro personale e le nostre conoscenze per un monumento che è così importante dal punto di vista storico-culturale,” dice Hartmut Jenner, Amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione di Kärcher.

 

Impegno pubblico e privato per salvare le bellezze del mondo

Il restauro della cattedrale di Aachen fa parte di un progetto biennale di collaborazione con la Commissione Tedesca per l’UNESCO iniziato nel 2013. Lo scopo: conservare i monumenti storici in Germania. Le candidature per il progetto pilota sono state ben quattordici. La Commissione Tedesca per l’UNESCO ha sponsorizzato il progetto con laboratori sul restauro e la conservazione dei monumenti e sulla storia dell’arte per coinvolgere i più giovani e renderli partecipi in modo costruttivo e divertente e per incoraggiarli a dare vita ad un futuro sostenibile.

“La nostra azienda promuove la conservazione dei monumenti in giro per il mondo con un approccio ben collaudato,” dice Hartmut Jenner a proposito del coinvolgimento di Kärcher “Le attività di sponsorizzazione culturale non si limitano al mero finanziamento ed all’uso di macchinari. Diamo un grande contributo personale donando il tempo di personale qualificato che si dedica ai progetti dando il massimo. In questo contesto, l’attenzione ai giovani e la tutela dell’ambiente ci stanno molto a cuore.”

 

NKG_Reinigung_Aachener_Dom

Più di 100 progetti nei cinque continenti

Il restauro della Cattedrale di Aachen è solo un esempio di quanto Kärcher sia coinvolta nel progetto di conservare monumenti e luoghi di valenza storica e artistica per i posteri. Per assicurare che il monumento in questione sia trattato e pulito con il giusto metodo Kärcher lavora in stretta collaborazione con le autorità competenti, i restauratori, gli storici dell’arte e gli enti monumentali.

 

Progetti di pulizia rinomati

Le facce dei presidenti sul Monte Rushmore (foto a destra), Il colonnato di Piazza San Pietro in Vaticano a Roma, I Colossi di Memnone a Tebe in Egitto, lo Space Needle a Seattle, La Statua della Libertà a New York ed il Princes Bridge a Melbourne sono solo alcuni dei monumenti più famosi rinnovati grazie ai progetti sponsorizzati da Kärcher.

 

 

 

Clicca qui per avere maggiori informazioni sui progetti di restauro e pulizia di monumenti nel mondo.

NKG_Reinigung_Mt_Rushmore

Kärcher per l’Ambiente

Acqua potabile grazie alle piante

Kärcher è un’azienda internazionale che da decenni si prende le proprie responsabilità in materia di ambiente a livello mondiale, soprattutto ci impegniamo a conservare le risorse d’acqua. Infatti già nel 1939, a Winnenden la fabbrica aveva già il proprio impianto di trattamento acque di scarico. Presso l’impianto di Bühlertal abbiamo un Sistema di riciclo d’acqua che depura 75,000 m3 all’anno d’acqua usata per i test di prodotto. Tuttavia in Kärcher non ci limitiamo a tutelare l’ambiente vicino all’azienda, collaboriamo con il Fondo Mondiale per la Natura ed insieme nel 2012 abbiamo inaugurato l’iniziativa: “Acqua Pulita per un Mondo Pulito”.

 
Con questa iniziativa, supportiamo finanziariamente l’organizzazione della costruzione, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, di Impianti Verdi per la depurazione dell’acqua tramite le piante acquatiche. “Il Fondo Mondiale per la Natura è il nostro partner ideale perché ha I nostri stessi valori basati su rispetto dell’ambiente, delle persone e capisce l’importanza della pulizia e dell’acqua,” spiega Frank Schad, Capo del reparto Comunicazione Istituzionale, Sponsorizzazioni Culturali e Storiche. 

GNF_Kolumbien_Fuquene

Sostenibilità e tecnologia verde

Gli Impianti Verdi per la depurazione dell’acqua assomigliano di più ai laghetti romantici degli impressionisti che ai depuratori convenzionali. Tuttavia, la loro efficacia è comprovata: le piante trattengono le impurità contenute nelle acque di scarico ed evitano che queste raggiungano le falde. Le piante acquatiche più indicate per la depurazione dell’acqua sono quelle con radici forti come il giacinto d’acqua: le sue radici infatti, trattengono tutte le sostanze pericolose e patogene presenti nell’acqua. Gli impianti verdi sono quindi una soluzione fattibile e pratica per la depurazione dell’acqua: sono molto economici, non hanno bisogno di manutenzione e non necessitano nemmeno di additivi chimici.

Per assicurare l’implementazione sostenibile della tecnologia verde, il Fondo Mondiale per la Natura e Kärcher lavorano a stretto contatto con le comunità locali che sono responsabili della costruzione degli impianti e si impegnano a tenerli in attività per almeno otto anni. 

 

 

Progetto pilota premiato: Colombia

Il primo impianto di depurazione verde è stato commissionato alla fine del 2013 a San Miguel de Sema (Colombia). Questa comunità di 4,000 residenti si trova sulle Ande colombiane vicino alla Laguna de Fúquene, un lago di acqua dolce da cui 200.000 persone prendono l’acqua da bere. Siccome l’ecosistema lacustre era a rischio perché il bacino idrico è poco profondo e per via degli scarichi di acque scure dei paesi e degli allevamenti limitrofi, si è deciso di costruire tre impianti di depurazione verdi. Il primo, il progetto pilota, è quello di Miguel de Sema che è stato realizzato nelle immediate vicinanze del lago con il duplice obiettivo di migliorare le condizioni igienico sanitarie dei villaggi a ridosso della Laguna de Fúquene e di ridurre il livello di inquinamento del lago. Nel 2015 quest’impianto ha ricevuto il premio per l’ambiente “Planeta Azul” dalla Colombia. Da aprile 2015, anche gli abitanti della città di Susa stanno beneficiando di un impianto verde di depurazione d’acqua con i giacinti acquatici. Il terzo impianto a Fúquene è stato terminato nel maggio 2016.

Abbiamo consegnato un altro impianto verde alla fine del 2015 al comune di Cuítiva sulla Laguna de Tota. Visto il grande interesse dimostrato dalla popolazione colombiana, stiamo lavorando ad un quinto impianto verde.

 

GNF_Kolumbien

Kärcher per la comunità

Kärcher ed SOS Villaggi dei bambini: Partnership consolidata

Kärcher è un’impresa a conduzione familiare. Per questo motivo il nostro impegno comunitario si concentra soprattutto sulla famiglia. Siamo partner di SOS Villaggi dei bambini ed insieme a questa associazione ci impegniamo a dare una casa felice a bimbi e ragazzi svantaggiati in tutto il mondo.

Giocare, fare I compiti, cenare insieme, bisticciare – sono tutte attività che I 60 ospiti del villaggio dei bambini di Oberberken a Schorndorf possono fare. Ecco cos’è un villaggio dei bambini: famiglie che abitano case che vanno anche pulite. Ed è a questo punto che interviene Kärcher: per aiutare le famiglie SOS. Doniamo aspirapolvere ed idropulitrici con i quali le mamme SOS e i ragazzi possono tirare a lucido le abitazioni. Le pulizie si fanno in fretta e i bimbi hanno molto più tempo per giocare.

Nella primavera del 2011, Hartmut Jenner, Amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione di Kärcher, ha portato personalmente le prime macchine nel Württemberg al vicino villaggio dei bambini; è così che è iniziata la collaborazione tra Kärcher e la onlus SOS Villaggi dei bambini. Da allora, Kärcher ha supportato strutture in tutto il mondo dalla Cina al Perù con tecnologia di pulizia, competenza ed in ultimo ma non per importanza anche con contributi economici.

Grazie alla nostra donazione annuale, per esempio, nel 2014 è iniziato il progetto “KINDERArt” nel villaggio dei bambini del Württemberg, attraverso il quale I bambini possono scoprire e coltivare i loro talenti nella scultura, nella pittura, nell’intaglio del legno o nella danza come la break dance.

 

 

2015-SOS-Chengdu-China

Nel 2015, la nostra donazione ha parzialmente coperto le spese per una mensa nella struttura di SOS Villaggi dei bambini a Fasanenhof, Stoccarda. Lì, le famiglie possono ricevere un pasto caldo e cercare l’aiuto di assistenti sociali – per avere consigli sull’educazione dei figli, parole di conforto o aiuto per interfacciarsi con le autorità. In collaborazione con l’associazione “Children of the Street”, abbiamo organizzato una sessione di allenamento di calcio in cui due allenatori professionisti ed il campione del mondo Guido Buchwald hanno allenato 28 giovanissimi ed entusiasti ospiti del Villaggio SOS nel Württemberg. Abbiamo ripetuto l’esperienza anche nella struttura di SOS Villaggi dei bambini in Lussemburgo.

“ ‘Siamo una famiglia!’ è uno dei motti di SOS Villaggi dei bambini, ed è anche il motto di Kärcher nel senso migliore della frase.” Spiega Hartmut Jenner a proposito delle affinità tra Kärcher ed SOS Villaggi dei bambini. Anche Kärcher, è una famiglia per due aspetti. In primo luogo c’è la famiglia Kärcher che da sempre si è impegnata con il cuore per migliorare l’azienda e che prende seriamente le responsabilità verso I proprio impiegati. In secondo luogo c’è la “famiglia Kärcher” che abbraccia con fiducia il rapporto leale e onesto tra azionisti, Direzione e personale della società.

Solidarietà alle popolazioni in crisi

Inondazioni, terremoti e altri disastri colpiscono ogni anno luoghi e popolazioni in tutto il mondo. In questi casi Kärcher si attiva immediatamente per arrivare sul posto e aiutare con macchinari e personale. I nostri incaricati eliminano lo sporco e il fango sfruttando la potenza delle nostre macchine. In molti casi doniamo attrezzature che diventano vitali come gli impianti di trattamento dell’acqua e i sistemi di approvvigionamento mobile agli enti di beneficenza.

2015 – Terremoto in Nepal

Nella primavera del 2015 il Nepal è stato colpito da un violentissimo terremoto che ha devastato molte regioni. La capitale Kathmandu è stata quasi rasa al suolo. Kärcher ha donato ai volontari di THW due sistemi di trattamento acqua che hanno assicurato il rifornimento idrico a 30.000 residenti. “sono rimasta decisamente colpita dalla determinazione di Kärcher che si è impegnata a dare un supporto sostanziale e pratico ai nostri volontari in missione in Nepal,” conferma Claudia Schur, direttrice della fondazione THW.

CSR_Erdbeben_Nepal

2014 – Maltempo, frane ed inondazioni in Georgia

Nel giugno 2014, in Georgia, la quantità eccessiva di pioggia caduta ha causato una slavina che ha ricoperto di fango la capitale Tbilisi: a farne le spese sono state più di 300 persone, lo zoo e il ricovero degli animali. Kärcher è intervenuta con una donazione all’amministrazione cittadina di idropulitrici a caldo e a freddo per una valore di 10.000€ con le quali si è potuto ripulire la città e alleviare il disagio dei cittadini e degli animali.

CSR_Unwetter_Georgien

2014 – Inondazioni nei Balcani

Nel 2014 i Balcani sono stati colpiti da piogge intense continue che hanno causato inondazioni e slavine. Kärcher Austria e la filiale svedese hanno supportato l’organizzazione di pulizia e salvataggio donando macchinari alla croce rossa. Grazie alle nostre idropulitrici a caldo e a freddo, ai nostri aspiratori solidi liquidi e alle elettropompe ad immersione, le operazioni di pulizia sono state molto più veloci ed efficienti.

CSR_Hochwasser_Balkan

2013 – Tifone nelle Filippine

Kärcher ha donato all’agenzia federale tedesca per il soccorso Tecnico (THW) due sistemi di trattamento acque del valore di 100.000€ per aiutare la popolazione delle Filippine che nel 2013 è stata colpita dalla forza del tifone Haiyan. I due sistemi di trattamento acque hanno fornito 120,000 litri di acqua potabile al giorno a più di 19.000 persone.

THW

2013 – Inondazione in Germania

Quando nel 2013, la Baviera, la Sassonia e la Sassonia-Anhalt sono state colpite da forti inondazioni, Kärcher non è stata a guardare: 46 colleghi per 27 giorni hanno lavorato incessantemente con idropulitrici e aspiratori solidi liquidi per ripulire da fango e detriti un' area di 40.000 metri quadrati su 56 proprietà. Kärcher ha anche donato aspiratori e idropulitrici speciali ai vigili del fuoco e alla protezione civile.

CSR_Flutkatastrophe_Deutschland

Collaborazioni