Questo sito utilizza cookies

Questo sito utilizza i cookies. I cookies ci aiutano a far funzionare meglio il sito e le pagine in esso impostate. Si possono cancellare e bloccare i cookies di questo sito, ma così facendo alcune parti del sito non funzioneranno. Per saperne di più sui cookie, visita la cookie policy.

Loading

ESTRAZIONE POLVERI

Non lasciare che i tuoi polmoni facciano da filtro: i nuovi aspiratori liquido polvere di Kärcher grazie alle migliori tecnologie di filtraggio, aiutano a controllare la polvere e a proteggere te e gli altri intorno a te.

Polvere edile, quanto ne sai?

Polvere edile è un termine generico usato per descrivere le diverse tipologie di polveri con le quali si ha a che fare di solito quando si lavora nel settore edilizio. Oltre ad essere un fastidio, quando non sono controllate correttamente, queste polveri possono seriamente influire sulla respirazione, danneggiare la salute e, con l'esposizione prolungata, alcune tipologie possono causare malattie polmonari e persino portare alla morte.

Conosciamo tutti le particelle di polvere fine presenti nell'atmosfera, come ad esempio le cellule della pelle umana, le fibre tessili e persino le particelle bruciate di meteorite, tuttavia i lavoratori nel settore edile devono affrontare altre varietà più pericolose di polveri .

Si possono distinguere principalmente tre tipi di polveri, che vengono create durante il taglio, l'archiviazione, la triturazione o una qualsiasi lavorazione sui materiali di seguito:

Silica-dust

Polvere di silice

Calcestruzzo, mattoni, piastrelle, malta e arenaria (nota anche come Silice cristallina respirabile o RCS)


Wood dust

Polvere di legno

Legno tenero, legno duro e prodotti a base di legno come MDF e compensato


Lower toxicity dusts

Polveri di tossicità inferiore

Gesso (ad esempio il cartongesso), pietra calcarea, marmo e dolomite


Quali sono i rischi per la salute?

La polvere di silice può costitiuire un pericolo per la salute anche solo se presente nell'aria in minima quantità. Le particelle nocive non sono visibili, il che significa che molti lavoratori non sono nemmeno consapevoli di aver respirato questa sostanza. Quando questa polvere viene inalata, può seriamente danneggiare i polmoni, i reni e le vie respiratorie, causando malattie tra cui: cancro del polmone, silicosi, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e asma - in alcuni casi può persino portare alla morte.

In genere, quando si lavora in un ambiente polveroso senza protezione, il corpo espira il 95% della polvere, ma il 5% resta nei polmoni, causando danni per la salute.


La polvere di silice che rimane nei polmoni può causare infiammazioni e aumentare le probabilità di danni ai polmoni anche permanenti; i residui possono anche entrare nel sistema circolatorio e colpire altri organi come il cervello, il cuore e le ossa - la diagnosi spesso è la silicosi.

La silicosi è una malattia polmonare irreversibile, progressiva, invalidante e spesso fatale causata da un'esposizione prolungata alla polvere di silice cristallina di dimensioni respirabili - un minerale comune presente in molti materiali nei cantieri, tra cui il cemento,la roccia, la sabbia e il granito.
La quantità necessaria per causare danni alla salute è veramente minima.


Si stima che oltre 500 operai edili muoiano ogni anno di silicosi causata dalla prolungata esposizione alla polvere di silice. La malattia è riconosciuta dal governo britannico come malattia professionale- è quindi fondamentale documentare i lavoratori sui rischi e controllare adeguatamente l'esposizione alla polvere.

Penny Silica


Controllo della polvere e prevenzione sul posto di lavoro

L'esposizione a tutte le polveri dovrebbe essere prevenuta o, laddove ciò non sia fattibile, adeguatamente controllata. La polvere edile rientra nel regolamento COSHH, che delinea come i lavoratori esposti alla polvere dovrebbero valutare, controllare e revisionare per ridurre al minimo i rischi per la salute. Ma cosa significa nello specifico?

1.      Praticare tecniche di taglio speciali anzichè levigare e segare oppure utilizzare processi di taglio a umido: l'acqua fornita al giusto livello infatti attenua le nubi di polvere

2.      Ridurre l'emissione di polvere con l'estrazione dalla fonte

3.      Assicurarsi che l'equipaggiamento di protezione delle vie respiratorie (DPI) e l'equipaggiamento di protezione personale (DPI) siano disponibili e indossati correttamente

4.      Utilizzare fogli o schermi temporanei per impedire alla polvere di fuoriuscire

5.      Corretta manutenzione delle attrezzature e degli strumenti utilizzati in modo che continuino a funzionare alla massima efficienza

6.      Lavorare con abrasivi che non contengano silice per ridurre i rischi durante la sabbiatura

7.      Assicurarsi che ci sia una ventilazione adeguata all'interno del luogo di lavoro

8.      Accedere alle strutture di lavaggio in loco per rimuovere i residui di polvere prima di lasciare il posto di lavoro ed evitarne così il trasferimento in veicoli e abitazioni

9.     Assicurarsi che sia stata effettuata una valutazione COSHH per determinare i livelli di rischio e che siano in atto procedure corrette per garantire un funzionamento sicuro

10.      Utilizzo di lampade che forniscano un potente fascio di luce, in grado di mostrare la presenza di polvere molto fine e aiutare a localizzarne la sorgente



Sicurezza è una questione di Tact

Vogliamo aiutare i lavoratori del settore dell'edilizia a proteggersi dai rischi della polvere sottile. Abbiamo quindi sviluppato una gamma di aspiratori per solidi e liquidi in grado di raccogliere sporco e polvere con la possibilità di prelevare direttamente dalla fonte. Un ulteriore passo in avanti è stato fatto con la nostra ultima generazione di Tact aspiratori liquido polvere appartenenti alle classi Tact H e M.

Cos'è il Tact? Tecnologia di pulizia a getto d'aria

Dotato di una serie di funzioni tra cui il nostro nuovo sistema di pulizia automatica dei filtri (Tact) controllato da sensori, gli aspiratori professionali liquido polvere di Kärcher rilevano automaticamente quando è necessario pulire il filtro plissettato piatto e invertono rapidamente il flusso d'aria, per soffiare aria attraverso il filtro, consentendo un funzionamento ininterrotto per l'utente senza alcuna perdita di potenza di aspirazione. Questo rivoluzionario sistema consente di aspirare quantità elevate di polvere senza la pulizia manuale del filtro e riduce significativamente la rumorosità in caso di quantitativi minori di polvere.

Questi potenti aspiratori con sistema Tact sono adatti sia per la polvere di tipo ordinario sia per la polvere di tipo pericoloso grazie all'efficienza della pulizia del filtro. La capienza unica del filtro fino a 180 kg di polvere fine (categoria di polvere minerale A) varia a seconda del carico del filtro stesso ed è in grado di assicurare un funzionamento ininterrotto anche per periodi di aspirazione prolungati con una potenza di aspirazione costante e una protezione migliore dalle polveri fini.

safety TACT mobile


Cosa sono le classi L, M e H?

Le polveri sono classificate in classi L, M o H in base al livello di pericolo che rappresentano.

Classe L

Gli aspiratori di classe L sono ideali per estrarre polvere e residui derivanti da legni teneri e gesso. Le polveri in classe L presentano un rischio moderato per la salute e non esistono precauzioni speciali per il loro lo smaltimento.

Gli aspirapolveri Kärcher NT in questa classe includono:

  • Protezione contro le cariche elettrostatiche, che si possono verificare durante l'aspirazione di polveri secche, grazie al conduttore di messa a terra e agli accessori conduttivi
  • Presa di corrente integrata in modo da poter collegare qualsiasi elettroutensile direttamente all'estrattore, con funzione start/stop automatica.
  • Arresto ritardato di 10 secondi quando l'attrezzatura viene fermata per consentire la rimozione della polvere sia dall'utensile sia dal tubo
  • Sistema Tact per la pulizia automatica del filtro

Classe M

Modello che segue la classe L, adatto per aspirare polveri e residui derivanti da legni duri, materiali di cartone, particelle di polvere di vernice, polveri di ceramica, cemento e mattoni: la classe M è il requisito minimo legale per lavorare in un cantiere.

Gli aspirapolveri Kärcher NT in questa classe includono:

  • Tutte le funzionalità delle macchine della classe L
  • Segnale di avvertimento che indica quando la velocità di aspirazione diminuisce, si verifica un blocco o il contenitore è pieno
  • Rilevamento del filtro elettronico e monitoraggio del flusso d'aria, il che significa che l'aspirapolvere si avvia solo quando il filtro è installato correttamente

Classe H

Gli aspirapolveri della classe H sono adatti per l'assorbimento di grandi quantità di sostanze sia ordinarie e sicure sia altamente cancerogene come la polvere di amianto, piombo, carbone, nichel, cobalto, rame, cadmio e muffa.

Gli aspirapolveri Kärcher NT in questa classe includono:

  • Tutte le funzionalità delle macchine delle classi L e M.
  • Il filtro plissettato piatto PTFE-H (HEPA 13) utilizzato nei modelli di classe H, è il primo filtro pulibile in un aspiratore solido liquido di questa classe di polveri.
  • E' dotato di speciali sacchetti filtranti di sicurezza per la rimozione di sostanze nocive per la salute durante lo svuotamento della macchina.

Dust class

L

Max. permeation level

≤ 1.0%

Suitable for

  • Dusts with MAC values > 1mg/m3

Material

  • Lime dusts
  • Gypsium

Dust class

M

Max. permeation level

< 0.1%

Suitable for

  • Dusts with MAC values ≥ 0.1mg/m3
  • Wood dusts up to 1200 W/50 I

Material

  • Wood dusts (beech, oak)
  • Paint dust particles
  • Ceramic dusts
  • Dusts from plastics

Dust class

H

Max. permeation level

< 0.005%

Suitable for

  • Dusts with MAC values < 0.1mg/m3
  • Carcinogenic dusts (Section 35 GeStoffV (German Ordinace on Hazardous Substances)
  • Pathogenic dusts

Material

  • Carcinogenic dusts (lead, coal, cobalt, nickel, tar, copper, cadmium, etc.)
  • Mould, bacteria
  • Germs
  • Formaldehyde

La nostra gamma