Questo sito utilizza cookies

Questo sito utilizza i cookies. I cookies ci aiutano a far funzionare meglio il sito e le pagine in esso impostate. Si possono cancellare e bloccare i cookies di questo sito, ma così facendo alcune parti del sito non funzioneranno. Per saperne di più sui cookie, visita la cookie policy.

Loading

Approfondimenti su una buona vita

Famiglia ed amici, educazione, salute e prosperità: nel suo studio su 155 paesi, il World Happiness Report indica che le discrepanze in queste aree influenzano in modo significativo la nostra percezione della felicità. Lo studio di PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences) sul rapporto tra tempo libero e felicità, richiama l'attenzione su un fattore fondamentale: il tempo. Perché solo chi ha tempo è in grado di spenderlo facendo cose che lo rendono felice. Naturalmente, spetta a ciascun individuo decidere se concedersi una babysitter, un detergente o un'attrezzatura specifica per rendere le faccende domestiche e il giardinaggio facili e veloci.

Luck_Header
Pfeil

Intervista con Nico Rose

Insieme al dott. Nico Rose, esperto di psicologia positiva, motivatore e membro del comitato esecutivo delle Risorse Umane del Gruppo Bertelsmann, affrontiamo la differenza in questo articolo un viaggio nei segreti della felicità - e scopriamo cosa Kärcher potrebbe avere a che fare con esso.

 

Dr Rose, guardando indietro alla storia, è particolarmente difficile essere felici oggi?

Non penso che sia diventato più difficile, anzi. In compenso le sfide e i problemi che incontriamo sulla via della felicità si sono evoluti a causa di cambiamenti nelle nostre condizioni di vita. Li descriverei come "problemi migliori" rispetto ai tempi passati.

Per fare un paio di esempi: in passato, se tu fossi stato il primo figlio di un ciabattino, saresti diventato anche tu un ciabattino, senza se e senza ma. Avesti potuto essere felice oppure no. Oggi, solo in Germania, puoi scegliere tra circa 20.000 corsi di studio. Alcune persone danno un grande peso a questa libertà di scelta che generalmente è considerata una buona cosa. Lo stesso vale per l'età avanzata. In passato, le persone non vivevano abbastanza a lungo da preoccuparsi di cosa avrebbero fatto quando si sarebbero ritirate dalla vita lavorativa. Oppure non esisteva il concetto di pensione e le persone lavoravano fino a quando la salute lo permetteva. Guardando le cose da una prospettiva oggettiva, penso che si stia meglio oggi. Ma oggi bisogna prendere più decisioni in condizioni di incertezza. Questo può influenzare il nostro umore in modo soggettivo. Tuttavia, dubito che le persone scambierebbero la loro vita con quella di 200 anni fa.

 

La gioia di una persona è il dolore di un'altra: quanto la comprensione della felicità varia nei diversi paesi del mondo?

In una visione un po 'semplificata, la comprensione della felicità può essere divisa approssimativamente in oriente e occidente. In questo caso, la prospettiva occidentale è caratterizzata da culture individualistiche basate sul prototipo del sogno americano. L'attenzione è principalmente sulla felicità personale. Dall'altro lato, ci sono culture collettiviste, con la Cina come prototipo. In questo caso, la felicità personale è legata molto più fortemente alle altre persone o al "sistema".

In generale, le culture dell'Europa occidentale si collocano a metà strada tra queste due filosofie. La Scandinavia è un caso interessante. Per anni, i paesi scandinavi sono stati in cima alla classifica dei paesi più felici del mondo. Le persone godono di una grande libertà individuale ma, allo stesso tempo, un sofisticato sistema di welfare state assicura che le differenze materiali tra i cittadini non siano troppo evidenti e che ci sia un forte senso di solidarietà. Questo mix sembra essere un terreno fertile ideale per la felicità personale.

 

 

 

 

Nico Rose

Qual'è la relazione tra felicità e tempo?

 

Ci sono molti modi diversi per rispondere a questa domanda. Vorrei individuare tre diverse prospettive.

 

Quando si tratta di tempo in termini di età, possiamo, in linea di principio, sperare di invecchiare. Ci sono studi sulla crisi di mezza età che verifica per la maggior parte delle persone - in media, la maggior parte delle persone è più felice nella sua giovinezza e nella prima età adulta di quanto non lo sia alla fine dei 40 anni e all'inizio 50 anni. Nel corso dei nostri 50 anni, il livello aumenta di nuovo in modo significativo e molti sperimentano un picco di felicità nei 60 e primi 70 - a patto che rimangano in discreta salute fisica. Un'altra prospettiva è quella dell'esperienza personale. In questo caso, c'è una risposta molto semplice. Quando siamo così assorti in un'attività da perdere completamente la cognizione del tempo, cioè quando entriamo nel "flusso" - ciò ci dà l'impressione di essere felici. Anche se, a rigor di logica, ci rendiamo conto di questo solo quando guardiamo indietro, perché quando ci concentriamo davvero, è come se non fossimo realmente lì. Ma quando ci pensiamo, ci rendiamo conto che ci siamo completamente dimenticati di noi stessi per un po '.

 

In definitiva, vale la pena valutare le nostre azioni concrete, ossia il modo in cui effettivamente impieghiamo il nostro tempo. I campi della psicologia positiva e dell'economia comportamentale hanno fornito alcune chiare raccomandazioni in questo settore negli ultimi decenni: è importante prendere tempo per fare qualcosa di buono per te stesso. Uno dei migliori conduttori di felicità è lo sport leggero di resistenza, meglio se all'aperto. Se potessimo creare una pillola con lo stesso effetto, sarebbe un antidepressivo molto efficace. Anche praticare la meditazione promuove la felicità. In una visione più ampia, dovremmo passare più tempo possibile con gli amici veri e i familiari. Dovremmo dedicarci ad attività che danno significato alla nostra vita. Un modo per farlo è usare la nostra energia per aiutare gli altri. Dovremmo passare il nostro tempo in attività che sono connesse ai nostri punti di forza innati. Come puoi dire quando hai trovato l'attività giusta? Se, ad esempio, inizi qualcosa di nuovo e scopri che impari molto in fretta, dovresti continuare a seguirlo. Tutti questi fattori sono forti leve per la felicità e il successo. 

Secondo lei, cosa ha a che fare tutto questo con Kärcher?

A questo punto devo ammettere che non svolgo lavori a casa o nel nostro grande giardino. Mia moglie se ne occupa in maniera autonoma; altrimenti assumiamo personale per svolgere queste funzioni. Ritorna la domanda di cui stavamo discutendo prima: a cosa voglio dedicare il mio tempo e quanto denaro voglio sacrificare in modo da avere più tempo d a dedicare a ciò che mi interessa?

Posso sicuramente constatare che utilizzare un'idropulitrice Kärcher è un modo ideale per attivare un "flusso" - la speciale sensazione di essere completamente avvolti in un'attività - se si è interessati all'attività in questione. Il "flusso" viene creato solo in condizioni molto specifiche: avere un obiettivo chiaro, essere in grado di lavorare senza distrazioni con uno strumento appropriato ed essere consapevoli dei propri progressi in ogni momento. Se si riescono a creare queste condizioni mentre usi un'idropulitrice Kärcher, allora Kärcher può contribuire alla tua tua felicità. 

Pressure Washer

Pfeil

More on the World Happiness Report

Il World Happiness Report esiste dal 2012. Viene pubblicato una volta all'anno.dal Sustainable Development Solutions Network delle Nazioni Unite. La felicità è qui definita come una variante misurabile per il progresso e come obiettivo per le politiche pubbliche.

Il report completo può essere consultato qui:

http://worldhappiness.report/

 

 

Secondo il Rapporto 2017, le persone più felici vivono in Norvegia, seguita da Danimarca, Islanda e Svizzera.

Ricercatori ed esperti internazionali hanno indagato su 155 paesi e intervistato più di 3.000 persone per paese. Criteri come il prodotto interno lordo, l'aspettativa di vita, la consapevolezza degli abitanti, la forza dell'ambiente sociale e la fiducia nel governo e nelle aziende sono utilizzati come criteri di base.

Il grafico mostra i risultati globali del World Happiness Report in base alle regioni. Alle persone intervistate è stato chiesto di valutare la loro vita attuale: 0 significa per una brutta vita e 10 una vita molto buona.

Happiness Report