Colossi di Memnone - Tebe ovest, Egitto

Memnonkolosse

Rimozione di dannosi deposito di sporco

l Colossi di Memnone a Tebe Ovest, vicino alla Valle dei Re, sono tra le statue più grandi e significative dell'antico Egitto. Le due figure di pietra di 3.300 anni fa, di oltre 800 tonnellate, un tempo sorvegliavano l'ingresso del tempio commemorativo di Amenhotep III, di cui rimane ben poco. Come parte di diverse indagini e misure conservative, i depositi di sporco che avevano attaccato la superficie della pietra sono stati rimossi anche dai monoliti, che sono statue sedute. Questo lavoro è stato intrapreso da esperti del produttore di macchine per la pulizia Kärcher, commissionato dall'autorità egiziana per le antichità sotto la direzione del Prof. Stadelmann, ex direttore dell'Istituto Archeologico Tedesco al Cairo.

Entrambi i monumenti, alti più di 14 metri e realizzati in quarzite, raffigurano il faraone Amenhotep III e un tempo si trovavano di fronte al primo pilone del tempio forse più grande d'Egitto. Le solide incrostazioni di sporco che si erano formate nel corso dei secoli stavano mettendo la pietra a rischio di crepe causate dalla cristallizzazione del sale.

Rimuovere lo strato di sporco che stava danneggiando la pietra, e quindi evitare che i monumenti si decomponessero ulteriormente, era l'obiettivo principale dei lavori di pulizia che sono stati seguiti dal punto di vista tecnico dal restauratore qualificato Jens Linke di Mellingen. È stato scelto un procedimento di sabbiatura con carbonato di calcio macinato finissimo (granulometria 0,04 - 0,14 mm, durezza Mohs 2,5). Lo sporco incrostato è stato rimosso strato per strato con una pistola a getto Kärcher con la quale la pressione dell'aria e la quantità di agente spruzzato possono essere accuratamente controllati usando la maniglia. Questo ha permesso al team di essere flessibile nel modo in cui hanno pulito i Colossi, poiché c'erano enormi variazioni nella resilienza delle diverse sezioni della superficie della pietra. Sorprendentemente, sono stati scoperti resti della vernice originale, che sono stati esposti con cura senza danneggiarli.